martedì 22 luglio 2008

Operazione Foce Sele

Si è svolta venerdì notte, 11 luglio 2008, l’operazione Foce Sele condotta dal nucleo guardie ambientali del WWF congiuntamente all’associazione ANPANA. L’operazione ha riguardato l’arresto di pescatori di frodo che agivano di notte, indisturbati, in località Foce Sele. L’intervento è nato grazie alle segnalazioni ricevute da numerosi pescatori sportivi. “La pesca in località Foce Sele è consentita solo con canna semplice e con regolare licenza, ci racconta comandante del nucleo provinciale delle guardie del WWF Fabrizio Lullo. Venerdi notte, dalle ore 21:00 alle ore 24:00, come previsto, abbiamo trovato questi signori che praticavano pesca di frodo dalle loro imbarcazioni con reti di dimensioni enormi nelle quali finivano pesci di ogni taglia. Purtroppo per un problema alla barca che ci è stata data in dotazione non è stato possibile verbalizzare tutte le persone che hanno commesso l’illecito. Siamo riusciti a fermare un pescatore che aveva posizionato una rete lunga circa 400 metri con dentro una ingente quantità di pesci. I nostri agenti, dopo aver accertato l’illecito, hanno proceduto al sequestro dei mezzi illeciti usati per la pesca. Sono state elevate numerose sanzioni amministrative per pesca senza licenza e per pesca con mezzi non consentiti, per aver superato la quantità di pesce pescabile in una uscita. Numerosi pescatori di frodo, alla vista degli agenti, si son dati rapidamente alla fuga commettendo un illecito penale: non si sono fermati nonostante l’invito a fermarsi da parte delle guardie ben riconoscibili per la divisa e si qualificassero secondo modalità di rito, hanno avuto il rifiuto a fornire le generalità e si son dati alla fuga. Per reati come il rifiuto a dare le proprie generalità e far resistenza a pubblico ufficiale. In virtù dei numerosi pescatori notati, l’attività di controllo proseguirà. Il pesce che abbiamo sequestrato è stato donato alla struttura Opera di Maria Vergine Madre di Oliveto Citra. Intensificheremo i controlli nel Parco Nazionale del Cilento perché abbiamo avuto numerose segnalazioni riguardanti cacciatori di cinghiali”.

1 commento:

NUOVO CINGHIALE CASALE ha detto...

allora ance in Campania i cinghiali scorazzano felicemente..